Auricularia auricula judae

Auricularia auricula-judae

Boletus luridus erythroteron

Boletus luridus erythroteron

Boletus luteocupreus

Boletus luteocupreus

Cantharellus ferruginascens

Cantharellus ferruginascens

Collybia confluens

Collybia confluens

Coprinus comatus

Coprinus comatus

Cortinarius cinnabarinus

Cortinarius cinnabarinus

Cortinarius rufo olivascens

Cortinarius rufo olivascens

Craterellus cornucopioides

Craterellus cornucopioides

Cystolepiota aspera

Cystolepiota aspera

Geastrum fimbriatum

Geastrum fimbriatum

Hygrophoropsis aurantiaca

Hygrophoropsis aurantiaca

Laccaria amethistina

Laccaria amethistina

Lactarius intermedius

Lactarius intermedius

Lactarius salmonicolor

Lactarius salmonicolor

Lepiota cristata

Lepiota cristata

Limacella guttata

Limacella guttata

Lycoperdon perlatum

Lycoperdon perlatum

Lyophyllum conglobatum

Lyophyllum conglobatum

Macrolepiota procera

Macrolepiota procera

Phallus impudicus

Phallus impudicus

Ramaria pallida

Ramaria pallida

Russula amethystina

Russula amethystina

Russula raoultii

Russula raoultii

Russula vesca

Russula vesca

Tremella mesenterica

Tremella mesenterica

Tricholoma ustale

Tricholoma ustale

21. Perché spesso i funghi sono pieni di larve?

I funghi rappresentano riparo e nutrimento per una miriade di specie di invertebrati (microfauna). Gli “ospiti” che con maggiore frequenza vengono rinvenuti sono piccole larve di ditteri micofagi (micofagi = mangiatori di funghi). Gli adulti depongono le uova nel corpo fruttifero, queste si schiudono dando alla luce delle larve che vivono e si nutrono all’interno della carne del fungo. A maturità le larve si trasformano in insetti adulti che abbandonano la loro casa per volare e diffondersi altrove, deponendo altre uova e creando nuove generazioni. Durante il periodo caldo i cicli sono più rapidi ed è per questa ragione che spesso troviamo i funghi danneggiati dalle larve in estate; con l’aumentare del freddo il ciclo degli insetti è più rallentato così spesso nella stagione autunnale i funghi sono sani. Inoltre, a parità di temperatura, i funghi si rinvengono più sani se crescono rapidamente rispetto a “buttate” nelle quali la crescita giornaliera è ridotta o stentata: più tempo il corpo fruttifero è a disposizione degli insetti e maggiori saranno i danni.